I luoghi veri che hanno ispirato i film Disney

I luoghi veri che hanno ispirato i film Disney

"C'era una volta, tanto tempo fa, in un regno lontano..." Cominciano tutte pressappoco così le fiabe della nostra fanciullezza, e immediatamente la nostra testa comincia a divagare con la fantasia, tra boschi misteriosi e incantati, castelli magici e luoghi esotici raggiungibili solo con la forza dell'immaginazione. Dalle pagine di un libro ai teleschermi, quei luoghi un tempo inimmaginabili hanno preso vita grazie alle fiabe della Disney. Tuttavia in questi cartoni animati non c'è pressoché nulla di inventato. Il palazzo di Jasmine in Aladdin, le Cascate del paradiso di Up, il castello di ghiaccio di Elsa in Frozen: non sono solo luoghi di fantasia. Alcuni dei luoghi più belli che abbiamo ammirato nei film d'animazione di Walt Disney, infatti, si ispirano a luoghi che esistono anche nella vita reale e che possono essere visitati!
Forse per la sua singolare forma o per la sua posizione scenografica (ai piedi di una montagna non lontano da un lago si erge maestoso sul bordo di una gola da capogiro), ma Walt Disney è rimasto talmente colpito dal castello di Neuschwanstein che lo ha preso a modello non solo per "Cenerentola" ma anche per "La bella addormentata nel bosco"; il castello, edificato alla fine del XIX secolo, si trova nella zona di Fussen, sul confine con l'Austria. Simbolo della Baviera e della Germania nel mondo, è diventato anche il simbolo dei parchi di divertimento di Disneyland. Da un castello all'altro: il castello della Regina di "Biancaneve" si rifà all'Alcaázar di Segovia, in Spagna. Inizialmente era una fortezza, ma è stato anche sede di reali spagnoli e di un'accademia militare. La sua particolarità è che si erge sopra uno sperone roccioso che conferisce ancora più grandezza e imponenza all'intera struttura.
Il meraviglioso castello di "Rapunzel (Tangled)", invece, si ispira alla particolare forma della pittoresca isoletta di Mont Saint Michel in Normandia, in Francia. A circa 2 km da Stonehaven, in Scozia, su uno sperone roccioso a picco sul mare si trova il castello di Dunnottar, che non è altro che il castello del clan DunBroch, la famiglia del protagonista di "Brave" Merida. Se invece siete rimasti affascinati dall'atmosfera gelida di "Frozen" e poi le mete del vostro viaggio saranno Quebec City, Canada, l'Hotel de Glace, un albergo costruito interamente in ghiaccio e l'Icehotel in Svezia! Si trova a Jukkasjärvi ed è stato il primo hotel di ghiaccio al mondo! Ogni anno viene costruito con blocchi di ghiaccio presi dal vicino fiume Torne, in occasione del festival annuale delle sculture di ghiaccio. Si può dormire in questo particolare hotel solo da dicembre ad aprile e ogni anno ospita circa 50.000 visitatori.

Quando Ariel, la Sirenetta dai lunghi capelli rossi, guarda il suo adorato principe dal mare, si trova proprio di fronte al castello di Chillon, situato sulle rive del Lago Lemano in Svizzera. La fortezza ha una grande particolarità: è costituita da venticinque edifici indipendenti che sono stati uniti in un'unica struttura. I suoi tetti rossi e le sue torri rotonde sono la caratteristica inconfondibile della residenza dove visse l'amato principe Eric di Ariel!
La storia di Peter Pan, il ragazzino che non voleva crescere e che volò a Neverland, nato dallo scrittore scozzese James Matthew Barrie, inizia nella città di Londra, e per la precisione nel quartiere di Bloomsbury, dove si trovava la casa di Wendy. Le prime immagini del film volano di notte sulla capitale inglese, coperte da una fitta nebbia. Da qui si può osservare il Tower Bridge (uno dei luoghi che amo di più!) e un po' più avanti si può vedere la figura della Torre di Londra. Il quartiere di Bloomsbury esiste davvero ed è sempre stato considerato uno dei più importanti centri culturali e artistici. Qui hanno vissuto artisti come John Constable, Charles Dickens e Virginia Woolf. Per il suo valore culturale ospita anche importanti musei come il British Museum e librerie storiche. In una scena del film Peter posa in compagnia di Wendy sulle lancette di un orologio gigante! Sì, è proprio lui: Il Big Ben, uno dei luoghi più famosi della capitale inglese! Si vede la statua di Peter Pan mentre si reca ai Kensington Gardens.

“Le follie dell' imperatore” Non ha avuto un grandissimo successo (forse perché l’uscita al cinema è avvenuta in estate, quando meno persone vanno nelle sale cinematografiche), ma la storia di questo eccentrico sovrano è ambientata proprio in Perù. “Le colline che cantano” dove vuole far costruire la sua piscina per il progetto di Cuscotopia non sono altro che le montagne di Machu Picchu, dove il contadino Pacha ha la sua casa da generazioni! Machu Picchu è un’antica città inca situata fra le montagne andine ed è diventato Patrimonio Unesco nel 2007.

Grazie ai dirupi che la circondavano, era il luogo perfetto per difendersi dai possibili attacchi nemici. La città cadde poi nell’abbandono e venne dimenticata. Venne riscoperta il 24 luglio 1911 da Hiram Bingham, uno storico di Yale, che stava esplorando le vecchie strade inca della zona alla ricerca dell’ultima capitale: Vilcabamba.
Il luogo ha ispirato la roccia del “Re Leone” e' il parco di Serengeti in Kenya. Qui si trova una roccia che ricorda tantissimo la Pride Rock del film. Dall’Africa al Sud America, e precisamente Venezuela, nel Parque Nacional de Canaima, dove si trova la cascata Angel, la più alta al mondo. Un nome celestiale proprio come le Cascate del Paradiso che il vispo vecchietto Carl Fredricksen sogna di raggiungere nel film di animazione “Up”.
Facciamo un salto spaziale in India, ad Agra, davanti al Taj Mahal, patrimonio dell’Unesco e dichiarato una delle 7 meraviglie del mondo. Il mausoleo che l’imperatore moghul Shah Jahan fece costruire in memoria della moglie preferita sembra aver ispirato non poco il film “Aladdin”, diventandone addirittura il Palazzo del Sultano.

Tu e I tuoi amici di scambio linguistico siete mai stati in uno dei luoghi che hanno ispirato I film Disney? Fatecelo sapere nei commenti!

Category:
In generale