Le lingue possono essere sessiste?

Le lingue possono essere sessiste?

INGLESE

L'inglese non è una lingua di genere, a differenza dello spagnolo, del tedesco o del francese, tuttavia alcune parole sono usate per descrivere le donne in modo peggiorativo, quando applicate agli uomini non ci sono connotazioni peggiorative. Per esempio, "prepotente" che significa autoritario. Ci sono anche parole specifiche per descrivere le donne in modo peggiorativo che non hanno il loro equivalente per gli uomini come "spumeggiante", "frigida", "frigida", "sciatta" ecc... che sono anche spesso usate sul posto di lavoro per descrivere un dipendente.

Inoltre, per parlare di donne si può usare "donne" o "ragazze" senza che questo abbia connotazioni negative, tuttavia se si parla di uomini dicendo "ragazzi" implica che li si trova infantili.

Non ci sono anche parole maschili per dire "zitella" (zitella), "madre lavoratrice" o "donna in carriera" perché per queste ultime due parole è ovvio che non è necessario specificarlo per gli uomini, sono padre e lavoro ma le donne sono a volte casalinghe quindi è necessario specificarlo con questa parola.

Da un altro punto di vista troviamo molta evoluzione nelle professioni, infatti non usiamo più la parola "pompieri" ma piuttosto "pompiere" per parlare di pompieri. Tuttavia, alcune parole persistono, come "manodopera", che è il potere dell'uomo o "umanità" di parlare del genere umano.

SPAGNOLO


In spagnolo, troviamo la stessa forma di parole femminili negative che sono proprie delle donne, come "Gobernante" che designa un capo e "Gobernanta" che designa una donna delle pulizie.

Ma sono state proposte delle modifiche per femminilizzare le parole usando "x" o "e" o "@" per sostituire "o" e "a".

FRANCESE


La lingua francese non fa eccezione a questa regola, e ci sono molte parole maschili per le professioni, in particolare quelle che non sono usate per le donne durante gli scambi linguistici, ad esempio, perché hanno connotazioni negative. Ad esempio, al di fuori della scuola elementare dei vostri figli, non usate il termine "amante" perché designa una donna che ha una relazione extraconiugale. Preferite invece la parola insegnante, che sarà più appropriata in tutte le circostanze.

La regola grammaticale che "il maschile prevale sempre" significa che quando si parla di un ragazzo e di una ragazza si usa "loro" piuttosto che "loro" per descriverli, questo determina anche il genere dell'aggettivo che si userà.

La cosa interessante da sapere è che prima del XVII secolo entrambi i termini erano corretti ed è stato solo dopo che il predominio del maschile è diventato evidente.

TEDESCO


L'inno nazionale tedesco ha recentemente cambiato la parola "Vaterland", che si riferisce alla terra del padre, in "Heimatland", che significa la patria.

Sono stati creati anche i termini "Hausmann" per descrivere un marito casalingo e corrispondenti a "Hausfrau" per casalinghe e "Rasfrau" per casalinghe.

C'è persino un intero capitolo sul sessismo nel dizionario di lingua tedesca.

PERCHÉ


Alcuni vedono l'uso del maschile come un valore universale come un modo di relegare le donne in seconda fila per renderle invisibili.

Questo può causare problemi e aiutare le persone che vogliono aggirare la legge, perché in Spagna un datore di lavoro si è rifiutato di pagare il proprio salario perché è stato scritto per default "trabajadores" che significa lavoratrici invece di "trabajadoras" per le lavoratrici.

In Germania, una cliente si è lamentata perché una banca si è rivolta a lei in modo maschile, ma entrambi i ricorsi sono stati respinti perché la legge non prevede l'uso di un titolo femminile.

CONSEQUENZE


Gli studi hanno dimostrato che quando si offrono ai bambini parole maschili sulle professioni, esse associano il fatto che sono maschili alla mancanza di successo per le donne nella professione.

Quando si chiede loro di nominare 2 scrittori, per esempio, ci saranno molti più uomini che donne citate, mentre quando si chiede loro di nominare 2 scrittori il numero di donne citate aumenta in modo significativo.

Allo stesso modo, le donne che cercano un lavoro avranno più probabilità di candidarsi se il titolo di lavoro è femminile piuttosto che se è maschile pensando che sia più adatto a un uomo.

SCHEDA DI BILANCIO


All'interno della ragione e senza sconvolgere le lingue come le conosciamo perché diventerà difficile per i nativi ma impossibile per gli stranieri adattarsi a cambiamenti radicali. Tutti noi possiamo essere consapevoli, nella misura del buon senso, di ciò che è giusto o sbagliato usare.

Che la parola penna sia maschile o femminile non ha importanza, la cosa più importante è che gli aggettivi negativi usati solo per descrivere le donne che non hanno un equivalente per gli uomini, o anche che sono positivi quando si riferiscono agli uomini è un dubbio limite.

Per quanto riguarda le professioni, sarebbe logico se si rivendicasse l'uguaglianza tra uomini e donne nel mondo del lavoro, e sarebbe essenziale femminilizzare questi termini aggiungendo una lettera, per esempio.

Se volete discutere di sessismo nelle lingue e parlare delle vostre esperienze personali, potete andare nella sezione di scambio linguistico del nostro sito web Studenz e discutere la vostra opinione sull'argomento con persone di tutto il mondo.

Written by: Lisa Lambert, Staff Writer

Studenz.com

Category:
Imparare le lingue